Italiano:italy.china.com > Economia >

Dongguan: da qui parte la trasformazione e l'upgrading della “Fabbrica del Mondo”

2015-04-24 13:22:47

"Approssimativamente, i nostri introiti annuali dei servizi raggiungono le decine di milioni di RMB, ma i prodotti ad alta tecnologia ci permettono di realizzare centinaia di milioni di RMB di profitti. Stiamo parlando di effetti economici diretti: se mettessimo i nostri impianti nelle imprese per la produzione, gli effetti economici indiretti sarebbero sicuramente maggiori."


Nel corso della cooperazione con le imprese, l'istituto ha sviluppato prodotti corripondenti alle esigenze delle diverse industrie, che vanno dai macchinari computerizzati del settore tessile agli strumenti di precisione per la produzione di stampi, fornendo prodotti e servizi ad oltre tremila imprese. Negli ultimi anni l'istituto ha investito oltre 120 milioni di RMB nella costruzione di un parco di incubazione industriale, con il piano di offrire servizi e prodotti a un numero maggiore di imprese.


Nel corso dell'innovazione tecnico-scientifica e dell'upgrading industriale, Dongguan ha avanzato il concetto di "svuotare la gabbia e cambiare gli uccelli", ossia trasferire all'esterno le industrie senza prospettive e sostituirle con imprese con profitti unitari più alti e minore inquinamento ambientale. Dopo alcuni anni, in seguito alla svolta verso il mercato interno di numerose aziende prima dedite al commercio estero, e di pari passo con la crescita del parco dell'alta tecnologia, il settore manifatturiero di Dongguan ha registrato dei progressi nella trasformazione della manifattura e nell'upgrading. Il responsabile Xu Jianhua afferma:

"Dal punto di vista della 'curva del sorriso', la maggiore caratteristica del commercio di lavorazione precedente è a

Dongguan: da qui parte la trasformazione e l'upgrading della “Fabbrica del Mondo”

d una estremità la mancanza di ricerca e sviluppo, al centro una manifattura di basso livello, senza marchi propri, e all'altra estremità la mancanza di una rete di vendita e di marchi. Approfittando dell'opportunità che Dongguan è stata fissata dal governo centrale come punto nazionale di sperimentazione della trasformazione e upgrading del commercio di lavorazione, vogliamo cercare di elevare le due estremità della curva, concentrandoci sui servizi tecnico-scientifici".

La trasformazione e l'upgrading sono una grande sfida per una potenza della manifattura come la Cina. Nel semplice ambiente del commercio di esportazione dei prodotti lavorati, per un certo tempo le imprese cinesi sono risultate molto attive, per cui la Cina è diventata la Fabbrica del Mondo. Adesso invece queste imprese hanno scoperto che i guadagni della lavorazione non riescono più a sostenere il loro sviluppo approfondito, perché i costi in continuo aumento le portano in un vicolo cieco. Come le rane nell'acqua tiepida, le imprese dedite al commercio di lavorazione affogano senza dei forti incentivi dall'esterno. La crisi finanziaria mondiale del 2008 e la conseguente depressione economica globale, come un catino d'acqua fredda, hanno risvegliato molte imprese, che hanno capito che continuando a dipendere dagli ordini altrui, senza cambiare tattica, faranno una brutta fine. Fortunatamente, non poche imprese cinesi stanno seguendo una via di sviluppo diversa, per cui siamo convinti che la trasformazione e l'upgrading delle imprese cinesi arrecheranno nuove opportunità allo sviluppo economico e alla prosperità non soltanto della Cina, ma anche del mondo intero.



Dossier speciali

More+

I nostri programmi

More+
  • Il notiziario 0923

Riviste

More+

Video

More+

Seguiteci

Cina1
Cina1
Cina
Cina