Italiano:italy.china.com > Economia >

Stefania Giannini: un grande avvenire per la cooperazione scientifica sino-italiana

2016-05-04 16:04:08 Chen Jian

Stefania Giannini: un grande avvenire per la cooperazione scientifica sino-italiana

Il 21 aprile è stata inaugurata al Shanghai World Expo Exhibiton & Convention Center la 4° China (Shanghai) International Technolgy Fair, CSITF. La Ministra Ministri dell'istruzione, dell'università e della ricerca della Repubblica Italiana, ospite d'onore della fiera, ha partecipato alla cerimonia d'inaugurazione dove è intervenuta. Durante un'intervista concessa al giornalista di RCI, dopo la cerimonia, Giannini ha affermato che l'Italia, come ospite d'onore alla CSITF 2016, ha avuto un'importante opportunità per esporre la propria capacità d'innovazione tecnologica, e la cooperazione sino-italiana nel settore scientifico e tecnologico potrà così registrare un ulteriore sviluppo.

Dopo che durante la 3° CSITF la Repubblica Ceca è stata l'ospite d'onore, per la CSITF 2016 è stato il turno dell'Italia, grazie agli scambi culturali di lunga data, alla fruttuosa cooperazione scientifica sino-italiana ed alla sua posizione come una potenza scientifica e tecnologica. Pertanto, l'Italia ha inviato una numerosa delegazione a presenziare alla fiera, composta da un gruppo statale con la ministra Giannini, i funzionari del Ministero dell'Ambiente e del Ministero degli Esteri, diversi rettori e professori delle università e funzionari dei centri di ricerca, nonché un gruppo imprenditoriale composto da un centinaio di rappresentanti del settori farmaceutico, aereonautico(divisione elicotteri), dei macchinari agricoli. La ministra Giannini ha affermato che l'Italia è onorata di essere l'ospite d'onore della CSITF 206 e apprezza l'opportunità di poter dimostrare la capacità d'innovazione tecnologica italiana.

"Questo è una grande occasione per presentare un volto per alcuni aspetti dell'Italia, che è un paese amato e noto nel mondo soprattutto per la sua bellezza, la sua storia e la sua arte, ma anche uno dei membri del G7, anche la secondo potenza manifatturiera al mondo dopo la Germania. Quindi noi vogliamo sintetizzare a Shanghai questo tipo di esperienza che ha ormai un secolo di tradizione, che ha consentito all'Italia, grazie alle aziende e centri di ricerca che continuano a produrre innovazioni di diventare una potenza industriale."

Negli ultimi anni, si possono vedere i risultati della collaborazione scientifica e tecnologica sino-italiana. Infatti, il Centro di trasferimento tecnologico Cina-Italia, fondato nel 2011, ha favorito il trasferimento di una serie di risultati scientifici e tecnologici importanti; la 7° edizione del China Italy Innovation Cooperation Week ricorre quest'anno, e durante quella del 2015 sono stati firmati 10 progetti con investimenti totali pari a 671 milioni di USD che riguardano il settore aerospaziale, di strumenti medicali e così via. Nel settembre 2002 durante il Summit mondiale sullo sviluppo sostenibile tenutosi a Johnnesburg, il Programma di cooperazione la protezione ambientale sino-italiano è stato inserito nella lista dell'Iniziativa di partnership per lo sviluppo sostenibile dell'ONU ed ha realizzato molti risultati nel corso di una decina d'anni, tra cui edifici a risparmio energetico realizzati con Università di Tsinghua e Università di Tongji, i progetti di risanamento del suolo e monitoraggio atmosferico eseguiti in diverse province e municipalità cinesi. La ministra Giannini ha molto apprezzato gli importanti risultati ottenuti dalla Cina e dall'Italia nella cooperazione scientifica e tecnologica e spera che i due paesi possano ampliare ulteriormente lo spazio di cooperazione.



Dossier speciali

More+

I nostri programmi

More+
  • Il commento 0816

Riviste

More+

Video

More+

Seguiteci

Cina1
Cina1
Cina
Cina