Italiano:italy.china.com > Salute >

A cosa si deve prestare attenzione in primavera?

2015-04-22 16:57:43

A cosa si deve prestare attenzione in primavera?

La primavera, secondo il calendario lunare cinese, indica il periodo dall'inizio della primavera all'inizio dell'estate, ossia dal primo al terzo mese lunare, e comprende i 6 punti di divisione del calendario lunare: inizio della primavera, acqua piovana, risveglio degli animali, equinozio di primavera, pura luce, e pioggia del grano. Quando arriva la primavera, la natura si risveglia, nel frattempo anche lo Yang del mondo naturale inizia ad aumentare. A cosa si deve quindi prestare attenzione in questa stagione?


Fegato:

Il fegato è un organo molto importante, viste le sue funzioni di regolare il Qi e il sangue,  aiutare la milza e lo stomaco nella digestione e nell'assorbimento del nutrimento, e regolare lo stato d'animo e il movimento del Qi. Di conseguenza, mantenendo il fegato sano in primavera, si è sicuri di star bene tutto l'anno.

Secondo la MTC, la primavera è correlata al fegato, il che significa che le caratteristiche climatiche della primavera hanno stretto rapporto con il fegato. All'inizio della primavera, secondo gli esperti, occorre intervenire sotto 4 aspetti per proteggere il fegato: l'alimentazione, le abitudini quotidiane, l'esercizio fisico e lo stato d'animo.


Alimentazione:

In primavera, chi è sano non deve assumere troppi alimenti tonici, mentre chi è debole può consumare alimenti ricostituenti come cetrioli di mare e Cordyceps sinensis.

Chi gode di buona salute, in primavera deve fare attenzione a mangiare leggero, evitando cibi secchi e piccanti.

Nel contempo, l'incremento dello Yang può danneggiare lo Yin, per cui bisogna alimentare lo Yin consumando più lily, igname cinese, semi di loto e bacche Gouqi.


Abitudini quotidiane:

Nei tre mesi della primavera, quando la natura si risveglia, occorre adeguarsi alle regole della natura andando a letto più tardi la sera e alzandosi prima al mattino. Dopo essersi alzati, è bene rilassarsi completamente con una passeggiata.


Esercizio fisico:

Quanto al movimento, la primavera è la stagione migliore per ripristinare il Qi originario. Visto che il freddo riduce il movimento d'inverno, la capacità dell'organismo di regolare la temperatura del torace e degli organi interni si indebolisce, per cui occorre soprattutto esercitare i muscoli e i legamenti per incrementare la loro capacità di movimento. In primavera è bene fare passeggiate, corse lente, ginnastica e Taijiquan, così da mantenere agile il corpo e rafforzare l'immunità e la resistenza alle malattie.

Tuttavia la primavera presenta sbalzi di temperatura e forti venti, per cui bisogna proteggersi. Quando tira un forte vento, è meglio ridurre gli esercizi all'aperto per evitare di danneggiare il fegato.


Stato d'animo:

Secondo la teoria della MTC, il fegato corrisponde al legno, e quindi alla primavera, con caratteristiche fisiologiche di amore per il piacere e di fastidio per la depressione. Secondo un detto cinese, “l'ira danneggia il fegato”: la caratteristica fisiologica del fegato è l'apprezzamento di uno stato d'animo piacevole e il fastidio per la depressione.

In primavera, secondo gli esperti, è bene mantenere uno stato d'animo ottimista, ed evitare la depressione, l'ira e la fatica eccessiva, per non aggravare il fardello del fegato. Chi è malato di fegato, deve mantenersi tranquillo. Nella frenetica vita moderna, non bisogna lasciarsi toccare dagli eventi esterni, così da mantenere la stabilità dell'ambiente interno dell'organismo ed evitare la comparsa di problemi psicologici.



Dossier speciali

More+

I nostri programmi

More+
  • Il commento 1019

Riviste

More+

Video

More+

Seguiteci

Cina1
Cina1
Cina
Cina