Le risorse eoliche, idrauliche e solari

2014-12-23 11:27:38    

Sull 'ampio territorio della Cina scorrono una moltitudine di fiumi ricchi d'acqua, con un forte dislivello, da cui la presenza di abbondanti risorse di energia idraulica.

Secondo le statistiche, le riserve di risorse idrauliche dei fiumi cinesi sono pari a 680 milioni di chilowatt, con una generazione annuale di elettricità pari a 5920 miliardi di chilowattore; la capacità potenziale installata è pari a 378milioni di chilowatt, con un volume annuale di 1920 miliardi di chilowattore.

La Cina occupa il primo posto nel mondo sia come riserve di energia idraulica che come risorse potenziali della stessa.

Le riserve totali di energia eolica ad un'altezza di 10 metri sono pari a 32,26 miliardi di chilowatt, con riserve potenziali di superficie pari a 253 milioni di chilowatt. Le riserve di energia lungo i mari prossimi alle coste (con una profondità maggiore di 15 metri) sono il triplo di quelle terrestri, ossia 750 milioni di chilowatt.

Le zone della Cina più ricche di energia eolica sono distribuite principalmente nel nord-ovest, centro nord e nell'est, ossia le praterie e il deserto di Gobi, oltre alle coste e isole dell'est e sud-est.

Nelle suddette zone ricche di energia eolica non esiste una produzione regolare di energia: in primavera ed inverno, i venti sono forti e le precipitazioni scarse, mentre d'estate i venti sono deboli e le precipitazioni forti. Così esiste una complementarità con l' energia idroelettrica, adeguata allo sviluppo di energia elettrica eolica.

Alla fine del 1998, la capacità installata delle quasi 20 centrali eoliche cinesi era pari a 223,6 mila chilowatt.

Attualmente la più grande centrale eolica della Cina è quella di Daban, nella regione autonoma del Xinjiang, che è anche la più grande dell' Asia e che possiede 111 gruppi di generatori da 300, 500 e 600 chilowatt, con una capacità totale installata di 57,5 mila chilowatt. Ora la capacità installata di energia elettrica eolica occupa solo l'1, 4 per mille delle riserve potenziali, con ampie prospettive di sviluppo.

Le risorse di energia solare sono abbondanti, la quantità di radizioni solari che raggiunge la superficie è pari a quella prodotta da 2,4mila miliardi di tonnellate di carbone.

La quantità annuale di radiazioni solari sui 2 terzi della superficie nazionale supera i 6000 joule al mq, con un masssimo di 8400 nel nord-ovest del Tibet, una delle zone più ricche di energia solare del mondo.

La prima centrale elettrica ad energia solare della Cina è stata fondata nel villaggio di Guligutai, a Balinzuoqi, nella regione autonoma della Mongolia interna, ed è entrata in funzione l' 11 ottobre 1982, con una potenza di 560 watt.