La Conferenza Consultiva Politica del Popolo

2014-12-23 11:30:10    

La Conferenza Consultiva Politica del Popolo e' un'organizzazione patriottica del Fronte unito del popolo cinese, un'importante struttura della cooperazione multipartitica guidata dal PCC e di consultazione politica ed una importante forma di valorizzazione della democrazia socialista nella vita politica cinese. Unione e democrazia costituiscono i suoi due temi principali.

Il Comitato Nazionale della Conferenza Consultiva Politica e' composto dai rappresentanti del Partito Comunista Cinese, dei vari partiti democratici, delle personalita' apartitiche, dei gruppi popolari, delle minoranze nazionali e dei vari settori, dai rappresentanti dei compatrioti di Hong Kong, Macao e Taiwan, dai compatrioti rimpatriati e da personalita' specialmente invitate. Ogni legislatura dura 5 anni.

I principali compiti dei Comitati nazionale e regionali della Conferenza Consultiva Politica sono la consultazione politica, la supervisione democratica e la partecipazione alla vita politica.

La consultazione politica significa che la Conferenza Consultiva, prima dell'adozione di decisioni, procede a consultazioni sulle politiche statali e regionali, sugli importanti problemi politici, economici, culturali e della vita sociale, nonche' sui maggiori problemi emersi nel processo di applicazione delle decisioni.

Il Comitato nazionale e i Comitati regionali della Conferenza Consultiva Politica, in base alle proposte del PCC, del Comitato permanente dell'Assemblea Popolare Nazionale, del governo popolare, dei partiti democratici e dei gruppi popolari, possono tenere riunioni con la partecipazione dei responsabili dei vari partiti politici e gruppi sociali e dei rappresentanti delle varie nazionalita' e settori, per procedere a consultazioni o proporre alle suddette unita' di presentare problemi importanti da discutere.

La supervisione democratica indica che la Conferenza Consultiva Politica procede alla supervisione attraverso proposte e critiche dell'applicazione della Costituzione, delle leggi e dei regolamenti statali, delle direttive e politiche più importanti, e del lavoro degli organismi statali e dei loro addetti.

La partecipazione alla vita politica indica lo svolgimento di ricerche sui maggiori problemi sociali, economici, culturali e della vita sociale, nonche' sui problemi di interesse comune del pubblico, riflettendo lo stato d'animo sociale e la volontà popolare e procedendo a consultazioni e discussioni. Attraverso rapporti di indagine, mozioni, proposte e altre forme, la Conferenza avanza opinioni e proposte al Partito Comunista Cinese e agli organismi statali.

Nel settembre del 1949 la prima riunione plenaria della Conferenza Consultiva Politica, su incarico dell' Assemblea Popolare Nazionale, rappresentando la volonta' popolare, ha dichiarato la fondazione della Republica Popolare Cinese, svolgendo un importante ruolo storico.

Dopo la convocazione della prima Assemblea Popolare Nazionale nel 1954, la Conferenza Consultiva Politica non ne ha più sostituito le funzioni, continuando però a continuare ad esistere come la più ampia organizzazione patriottica del Fronte unito. Questa ha compiuto molti lavori nella vita politica e sociale del paese e nelle attivita' di amicizia con l'estero, dando importanti contributi.

Al marzo 2004 la Conferenza Consultiva Politica ha stabilito relazioni e svolto scambi di amicizia con 170 organismi di 101 paesi e 8 organizzazioni internazionali e regionali.