Le relazioni tra Cina e Giappone

2014-12-23 14:39:52    

Le relazioni politiche: il 2 ottobre 1971 la Cina avanzò tre principi sul ripristino delle relazioni diplomatiche sino-giapponesi, ossia la Repubblica Popolare Cinese è l'unico governo legittimo che rappresenta la Cina; Taiwan è una parte inalienabile del sacro territorio cinese; il Trattato di pace firmato tra il Giappone e il governo di Chang- Kaishek è illegale e invalido e quindi deve essere abolito. Il primo ministro giapponese Kakue Tanaka visitò la Cina il 25 settembre 1972 e il 29 dello stesso mese i governi cinese e giapponese firmarono una dichirazione congiunta, realizzando la normalizzazione delle relazioni diplomatiche.

Attualmente le relazioni sino-giapponesi mantengono una tendenza allo sviluppo e la cooperazione pratica nei vari settori ha ottenuto risultati positivi. Tuttavia le visite consecutive del primo ministro giapponese Koizumi al Sacrario Yasukumi sono diventate importanti problemi che influenzano negativamente le relazioni politiche sino-giapponesi.


Le relazioni economiche: Cina e Giappone sono entrambi importanti partner commerciali della controparte, in particolare il Giappone è stato il maggiore partner commerciale della Cina per dieci anni consecutivi. La Cina è ormai il secondo maggiore partner commerciale e il secondo maggiore mercato del Giappone.

La cooperazione tra i due paesi nei settori scientifico, culturale e sanitario: dopo la normalizzazione delle relazioni diplomatiche sino-giapponesi le due parti hanno costituito relazioni intergovernative di cooperazione scientifica e tecnologica, firmando nel maggio del 1980 “l'Accordo sino-giapponese sulla cooperazione scientifica e tecnologica”. In seguito la cooperazione e gli scambi scientifici e tecnologici tra i due paesi hanno registrato un rapido sviluppo e un continuo aumento di dimensioni, creando un quadro collegato caratterizzato da varie forme e canali, sia governativi che popolari.

Il 6 dicenbre 1979 Cina e Giappone hanno firmato “l'Accordo sino-giapponese sugli scambi culturali”, acconsentendo a sviluppare gli scambi tra i due paesi nei settori culturale, dell'istruzione, accademico e sportivo. Nel 2002 i governi dei due paesi hanno deciso di tenere le attività dell'Anno della cultura cinese e dell'Anno della cultura giapponese. Inoltre le due parti hanno anche tenuto il Campeggio estivo dei giovani cinesi, giapponesi e sudcoreani, il Concorso televisivo dei giovani cinesi, giapponesi e sudcoreani, il Forum economico sino-giapponese e così via.

Attualmente nelle relazioni sino-giapponesi esistono ancora alcuni problemi delicati da trattare seriamente.

Il primo è la conoscenza della storia, un problema politico molto delicato nelle relazioni sino-giapponesi. Dal 2001 si sono verificati casi di falsificazione dei contenuti dei testi di storia e della storia dell'aggressione in Cina da parte giapponese, ignorando la realtà storica, mentre le visite consecutive di Koizumi al Sacrario Yasukumi hanno influenzato molto negativamente le relazioni sino-giapponesi.

Il secondo problema è Taiwan. È chiara la posizione della Cina sulle relazioni tra il Giappone e Taiwan, ossia non è contraria agli scambi popolari tra le due parti, tuttavia si oppone energicamente agli scambi ufficiali sotto qualsiasi forma, a “due Cine” e a “una Cina e una Taiwan”, chiedendo alla parte giapponese di promettere chiaramente che Taiwan non è inclusa nell'ambito della cooperazione nella sicurezza tra il Giappone e gli Stati Uniti.

Le isole Diaoyu costituiscono il terzo problema nelle relazioni sino-giapponesi. L'arcipelago Diaoyu si trova nel Mar cinese orientale, circa 92 miglia marittime a nord della città di Jilong della provincia cinese di Taiwan, ed è formato da isolette secondarie dell'Isola di Taiwan, ossia Daioyu, Huangweiyu, Chiweiyu, le isolette meridionale e settentrionale e da alcuni scogli. Le isole Diaoyu fanno dall'antichità parte del territorio cinese e come l'isola di Taiwan sono sempre una parte inalienabile del territorio cinese. La Cina possiede l'inconfutabile sovranità sull'arcipelago e sulle acque circostanti.