Le relazioni sino-russe

2014-12-23 14:39:48    

Il 2 ottobre 1949 Cina e Unione Sovietica hanno allacciato le relazioni diplomatiche. Nell'agosto del 1991 l'Unione Sovietica si è disgregata, e il 27 dicembre dello stesso anno Cina e Russia hanno firmato un verbale, risolvendo il problema delle relazioni diplomatiche tra la Cina e l'ex Unione Sovietica. Nel 2001 le relazioni di partnership di cooperazione strategica tra Cina e Russia hanno raggiunto un nuovo livello, con l' approfondimento della reciproca fiducia politica e l'intensificazione dei contatti di alto rango. Nel 2001 il presidente Jiang Zemin e il presidente Putin hanno proceduto a tre incontri e a sei colloqui telefonici sulla Linea rossa. Il Trattato di cooperazione di amicizia e buon vicinato firmato dai due capi di Stato nel 2001 e la dichiarazione congiunta collegata hanno determinato in forma legale la concezione di pace e amicizia di generazione in generazione tra i due paesi e i due popoli.

Tra il 26 e il 28 maggio 2003 il capo dello Stato cinese Hu Jintao ha effettuato una visita di Stato in Russia.

Negli ultimi anni le relazioni economico-commerciali e la cooperazione economica e tecnologica tra le due parti si sono intensificate sempre piu'. Anche i contatti e la cooperazione tra i due paesi nei settori culturale, tecnico-scientifico e dell'istruzione sono diventati sempre più frequenti. I gruppi artistici dei due paesi, in particolare la Compagnia nazionale cinese di canto e danza, la Compagnia di canto e danza del Xinjiang, la delegazione degli scrittori cinesi, la Compagnia dell'Opera di Pechino Mei Lanfang e la Troupe di ballo russa Beriotska, il balletto del Cremlino, il Balletto classico di Mosca, l'Orchestra sinfonica di Stato di Mosca, hanno proceduto a scambi di visite.

Il problema dei confini. I confini sino-russi hanno una lunghezza di 4370 chilometri. Tra i due paesi esiste un problema di confini ereditato dalla storia. Le due parti hanno stabilito l'orientamento di circa il 97% dei confini, sulla base degli attuali trattati sui confini, secondo i criteri del diritto internazionale comunemente riconosciuto e nello spirito di consultazioni paritarie, comprensione e compromesso reciproci.

Attualmente non sono ancora stati stabiliti i tratti del confine est fra i due paesi a livello delle zone di Heixiazidao e Abagaituzhouzhu. Le due parti risolveranno quanto prima e completamente il problema relativo ai tratti di confine in sospeso.