Le Nazioni Unite e la Cina

2014-12-23 14:41:33    

Il 25 aprile 1945 a San Francisco i rappresentanti di 50 paesi hanno tenuto la riunione dell'organizzazione internazionale delle Nazioni Unite. Il 25 giugno è stata approvata la Carta delle Nazioni Unite. Il 26 giugno dopo la consegna dei documenti di ratifica da parte di Cina, Francia, Unione Sovietica, Gran Bretagna, USA e degli altri paesi firmatari, la Carta delle Nazioni Unite è entrata automaticamente in vigore. Nel 1947 l'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha fissato il 24 ottobre come “Giornata delle Nazioni Unite”.

Gli obiettivi delle Nazioni Unite sono: salvaguardare la pace e la sicurezza internazionali; sviluppare relazioni di amicizia internazionali basate sul rispetto dei principi di uguaglianza dei diritti e di autodecisione dei popoli dei vari paesi; svolgere la cooperazione internazionale per risolvere i problemi internazionali legati all'economia, società, cultura e umanitarismo e promuovere il rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali dell'intera umanità. Nel settembre 2002 le Nazioni Unite contavano 191 paesi membri, fra cui i 49 paesi fondatori. La sede generale dell'Onu si trova a New York, con uffici a Ginevra, Vienna, Nairobi e Bangkok.

La Cina, un grande paese in via di sviluppo membro permanente del Consiglio di Sicurezza dell'Onu, persiste coerentemente nei suoi principi negli affari internazionali, appoggia la giustizia e gode di una posizione importante e speciale alle Nazioni Unite e sulla scena internazionale. Attualmente il ruolo delle Nazioni Unite nella promozione dello stabilimento di un nuovo ordine politico ed economico internazionale giusto e ragionevole costituisce il punto focale dell'attenzione della comunità internazionale. Le proposte della Cina di appoggio allo stabilimento di un nuovo ordine politico ed economico internazionale, alla salvaguardia della pace e alla promozione dello sviluppo, di opposizione all'egomonismo e di sostegno del coordinamento e della cooperazione fra i 5 membri permanenti del Consiglio di Sicurezza, favoriranno la pace e lo sviluppo mondiali.