Zhou Enlai

2014-12-23 14:42:36    

Zhou Enlai

Ministro degli Esteri cinese dal 1949 al 1958.

Zhou Enlai è stato un grande rivoluzionario, politico, militare e diplomatico proletario, uno dei principali leaders del PCC e della Reppublica Popolare Cinese e uno dei fondatori dell'Esercito Popolare di Liberazione. Originario di Shaoxing, nella provincia del Zhejiang, nacque il 5 marzo 1898 a Huaian, nella provincia del Jiangsu. Morì nel gennaio 1976 a Pechino.

Zhou Enlai partecipò all'elaborazione di molte importanti politiche diplomatiche e le applicò personalmente. Nel 1954 partecipò alla Conferenza di Ginevra che risolse il problema del Vietnam, e permise a Vietnam (esclusa la parte sud), Laos e Cambogia di ottenere il riconoscimento internazionale. In rappresentanza della Cina, avanzò i Cinque principi della coesistenza pacifica come standard dei rapporti internazionali. Nel 1955 durante la conferenza di Bandung sostenne la coesistenza pacifica, opponendosi al colonialismo e propose la ricerca dei punti comuni accantonando le divergenze e dell'unanimità tramite consultazioni. Visitò decine di paesi di Europa, Asia ed Africa, e ricevette molti leaders e personalità amiche dei vari paesi del mondo, aumentando l'amicizia tra il popolo cinese e i popoli del mondo intero.