Chen Yi

2014-12-23 14:42:33    

Chen Yi

Chen Yi è stato Ministro degli Esteri cinese dal 1958 al 1972.

Chen Yi è stato uno dei fondatori e dei leaders dell'Esercito Popolare di Liberazione, stratega e maresciallo della Repubblica Popolare Cinese. Dopo la fondazione della nuova Cina è stato Vice Premier del Consiglio di Stato, Ministro degli Esteri e Vice Presidente della Commissione Militare centrale

A partire dal 1958 come Vice Premier Chen Yi ha assunto anche l'incarico di Ministro degli Esteri, applicando attivamente il pensiero diplomatico di Mao Zedong e di Zhou Enlai, partecicipando alla strategia a lungo termine della nuova Cina ed aiutando Zhou Enlai a partecipare ad una serie di importanti attività diplomatiche. Nell'ottobre 1952 ha partecipato alla 19° Assemblea dei rappresentanti del Partito Comunista Sovietico come membro della delegazione del PCC, incontrando Stalin. Nell'ottobre 1954 ha capeggiato una delegazione del PCC in visita nella Repubblica Democratica Tedesca, cogliendo l'occasione per visitare anche la Polonia. Nell'aprile 1955 come assistente principale e membro della delegazione cinese, si è recato a Bandung per partecipare alla conferenza asiatico-africana. Nel febbraio 1958 ha effettuato una visita di amicizia in Corea del Nord come Vice Premier e Ministro degli Esteri al seguito di Zhou Enlai, organizzando in modo appropriato il ritorno dell'Esercito cinese dei volontari. Nel 1960 al seguito di Zhou Enlai o individualmente ha visitato Birmania, India, Nepal, Cambogia, Mongolia, Afghanistan e altri paesi, firmando il trattato di amicizia e l'accordo economico fra Cina e Nepal, il trattato di amicizia e di non aggressione reciproca fra Cina e Cambogia, il trattato di amicizia e aiuto reciproco fra Cina e Mongolia e il trattato di amicizia e di non aggressione reciproca fra Cina e Afghanistan.