Le politiche etniche cinesi

2014-12-23 15:46:48    

La Cina è un paese multietnico. Il governo cinese applica le politiche etniche di uguaglianza, unità e aiuto reciproco tra le varie nazioni, rispettando e tutelando i diritti della libertà, della fede religiosa e i costumi e usanze delle minoranze etniche.

Il sistema dell'autonomia regionale etnica costituisce un'importante sistema politico cinese. Cioè sotto l'unitaria direzione statale, si applica l'autonomia regionale etnica nei luoghi dove si concentrano le varie minoranze etniche, applicando il diritto dell'autonomia e istituendo organismi autonomi. Lo stato garantisce alle località autonome etniche di applicare, secondo la situazione reale, le leggi e politiche statali; allenare una gran quantità di quadri ai vari livelli, i vari tipi di personale specializzato ed operai tecnici delle minoranze etniche; il popolo delle località autonome etniche, insieme al popolo di tutto il paese e sotto la direzione del partito comunista cinese, svolge energicamente la costruzione della modernizzazione socialista, accelerando lo sviluppo economico e culturale nelle regioni autonome etniche, in modo da costruire le regioni autonome etniche unite e prospere.

Nei decenni di applicazione il PCC, il partito cinese al potere, ha formulato una serie di concezioni e politiche fondamentali sul problema etnico.

Cioè:

La nascita, lo sviluppo e l'estinzione costituiscono un lungo processo storico, mentre il problema etnico esisterà sempre.

La fase socialista è una fase di comune prosperità delle varie etnie, i fattori comuni delle varie etnie aumentano continuamente, ed esistono ancora caratteristiche e differenze etniche.

Il problema etnico costituisce una parte di tutto il problema sociale, e può essere risolto gradualmente solo nel corso della soluzione di tutto il problema sociale, il problema etnico della fase attuale può essere risolto gradualmente solo nella comune causa della costruzione socialista.

Indipendentemente dal numero degli appartenenti e dalla lunghezza e dal livello dello sviluppo storico, le varie etnie hanno tutte dato contributi alla patria e devono essere considerate uguali fra loro. Si deve rafforzare la grande unione tra le varie etnie e salvaguardare l'integrità dello stato.

Sviluppare con tutta forza l'economia costituisce il compito fondamentale socialista, ed anche dell'attuale lavoro dell'etnie. Le varie etnie devono aiutarsi, in modo da realizzare comuni progressi e prosperità.

L'autonomia regionale etnica è un grande contributo del PCC alla teoria etnica marxista e il sistema fondamentale per la soluzione del problema etnico cinese.

Creare con impegno una grandiosa squadra di quadri delle minoranze etniche che hanno sia abilità che integrità politica costituisce la chiave per far bene il lavoro per le etnie e risolvere bene il problema etnico.

I problemi etnico e religioso si intrecciano in alcune località; trattando il problema etnico, si deve considerare la completa applicazione della politica religiosa statale.

Inoltre, dedicandosi alla promozione dei progressi delle varie cause economica, culturale ed educativa nelle regioni etniche ed elevando il tenore di vita materiale e culturale delle ampie masse popolari etniche, ivi comprese quelle della fede religiosa, il governo cinese presta speciale attenzione al rispetto della fede religiosa delle minoranze etniche e tutela i beni culturali delle minoranze etniche. Lo stato svolge indagini, raccolta, riassetto, ricerche e pubblicazione per i beni culturali etnici, ivi compresa la cultura religiosa. Lo stato stanzia una gran quantità di capitali nella ricostruzione di templi e installazioni religiose di importante valore storico e culturale nelle regioni etniche.