Residenze cinesi

2014-12-23 15:49:46    

Le case- grotte e le residenze delle antiche cittadine del Nord

Lungo il corso medio-superiore del Fiume Giallo, nella Cina settentrionale, si trovano molte case-grotte. Nell'altopiano del Loess che comprende le province dello Shaanxi, Gansu, Henan e Shanxi, i locali scavano grotte su pareti di terra naturale, collegandole fra loro e rivestendole all'interno di mattoni, originando le cosiddette case-grotte. Le case-grotte sono antincendio, antirumore, tiepide d'inverno e fresche d'estate. Con questo tipo di case, si risparmiano terreno, denaro e lavoro, combinando organicamente il paesaggio naturale con quello di vita, quindi si tratta di una perfetta forma architettonica che corrisponde alle condizioni locali, dimostrando l'amore e l'attaccamento dei locali per l'altopiano del Loess.

Inoltre la Cina vanta antiche cittadine perfettamente conservate, con molte residenze tradizionali, fra cui spiccano l'antica città di Pingyao, nella provincia dello Shanxi, e quella di Lijiang, nella provincia dello Yunnan, inserite nel 1998 nella “Lista del Patrimonio mondiale”.

Residenze cinesi

Pingyao è un'antica cittadina capoluogo di distretto al tempo delle dinastie Ming e Qing, la meglio conservata del paese, l'esempio più tipico degli antichi capoluoghi di distretto dell'etnia Han del centro della Cina. Finora le costruzioni della città, tra cui le mura di cinta, le strade, le abitazioni civili, le botteghe e i templi sono in linea di massima in buone condizioni, mentre la struttura architettonica e la fisionomia generale sono rimaste intatte. Pingyao è un campione vivente per le ricerche sullo sviluppo della storia politica, economica, culturale, militare, architettonica ed artistica della Cina.

L'antica città di Lijiang, la cui costruzione risale alla dinastia Song meridionale, è una speciale cittadina che integra le caratteristiche architettoniche tradizionali dell'etnia Naxi e quelle esterne. La città non è stata influenzata dal sistema etico feudale delle città della Cina centrale, quindi la sua rete stradale è irregolare e non esistono solide mura. Lo stagno Heilong è la principale fonte d'acqua della città, le sue acque si suddividono in canali che ne attraversano le mura e circondano le case, formando una rete acquea. Nella città vecchia si vedono ovunque canali, accarezzati dai salici piangenti delle rive.

Residenze cinesi

Foto:L'antica città di Lijiang,