La partecipazione delle donne alle attività sociali

2014-12-24 08:26:01    

Di pari passo con il continuo sviluppo dell'economia e della società cinese, la partecipazione delle donne alle attività sociali è in continuo aumento.

Nel contesto della strategia della valorizzazione generale della Cina occidentale, è stato attivato il movimento “costruire uno splendido ovest”, comprensivo dell'attività “amare l'ovest e condividere l'amore materno”, che ha raccolto circa 200 milioni di Yuan, moneta cinese, destinati alla costruzione di serbatoi d'acqua, aiutando 780 mila locali a liberarsi dalla mancanza d'acqua, dell'attività “donne, casa e ambiente” e del “progetto verde 8 marzo”. Perciò la Confederazione nazionale delle donne cinesi è stata inserita dal Programma per l'ambiente e lo sviluppo dell'Onu fra “le 500 migliori organizzazioni del mondo”.

Nell'ambito del Programma di applicazione della costruzione della qualità morale dei cittadini, viene attuato il “Progetto di costruzione della qualità morale dei piccoli cittadini”, che incoraggia gli adolescenti alla lettura di testi patriottici. Ciò ha visto l'attiva partecipazione di cento milioni di ragazzi, promuovendo la formazione di buoni concetti morali ed iniziative.

Esiste anche un forte impegno nell'approfondimento dell'educazione familiare, basato sull'innovazione dei concetti di educazione. In proposito, la divulgazione delle conoscenze su una minore procrezione in vista di una migliore educazione, la costruzione di 300 mila scuole per genitori e la copertura di più del 70% delle zone di livello distrettuale da parte degli istituti di educazione familiare, hanno aiutato i genitori al miglioramento del livello di educazione in famiglia.

Attività di beneficenza sociale di grandi dimensioni come il “Progetto bocciolo di primavera”, il “Progetto sicurezza e salute” e la “Giornata di beneficenza per l'infanzia”, hanno ottenuto il forte appoggio dell'intera società e dell'estero, raccogliendo 300 milioni di RMB e dando contributi al cambiamento della situazione di sopravvivenza e sviluppo dei bambini delle zone povere.

La famiglia costituisce il settore tradizionale di intervento della Confederazione delle donne cinesi. A partire dagli anni '50, la Confederazione ha iniziato a scegliere le “famiglie ottime sotto cinque aspetti” (del lavoro, politico, dell'armonia familiare, del controllo delle nascite e della civiltà). Alla fine del 1999, il numero delle famiglie del genere superiori al livello provinciale era pari a circa 30 mila. Le storie delle famiglie sono sempre riportate dai massmedia o diffuse tramite varie forme artistiche nelle zone urbane e rurali. Per aiutare le famiglie ad adattarsi alla società moderna in continuo cambiamento e diffondere modi di vivere civili, sani e scientifici, i dipartimenti delle donne delle varie parti del paese organizzano attività artistiche adatte alle famiglie, ad esempio festival di arte familiare, comprensivi di scambi culturali di calligrafia, pittura e artigianato, decorazione di interni, cucina, cucito, ecc.

Nelle campagne le varie parti del paese hanno svolto l'attività “bellezza nelle case contadine” per portare i contadini ad abbandonare le vecchie usanze, a rafforzare l'igiene e a migliorare l'ambiente, in modo da aumentare la qualità della loro vita. Alcune province si sono impegnate nel risanamento di fossati, strade, bagni pubblici e recinti per animali, nella pulizia di acqua potabile, strade, famiglie e case, e nel riordino di interni ed esterni delle case e dei rifiuti, trasformando l'aspetto delle zone rurali.

Le città e cittadine delle varie parti del paese si impegnano nella comunicazione fra le famiglie, in modo da aumentare la responsabilità sociale dei loro membri. Molte province e città hanno svolto attività di educazione alla tutela ambientale sul tema “donna, casa ed ambiente”, per diffondere le nozioni relative ed aumentare la coscienza della tutela ambientale nelle famiglie. Attività svolte nei quartieri residenziali come la raccolta differenziata dei rifiuti, il risparmio delle risorse energetiche, la cura dei prati e il rimboschimento, hanno promosso la costruzione civile nei quartieri.