Song Qingling

2014-12-24 08:28:02    

Deng Yingchao (1904-1992), è stata una rivoluzionaria proletaria, politica, famosa attivista sociale e pioniera del movimento delle donne cinesi. Originaria di Guangshan, nella provincia del Henan, nacque a Nanning, nella regione autonoma del Guangxi. Nel 1919 partecipò al Movimento anti-imperialista e anti- feudale del 4 Maggio, organizzando e dirigendo il movimento patriottico degli studenti di Tianjin con Zhou Enlai e altri. Nel 1925 sposò Zhou Enlai, partecipando poi alla Lunga Marcia. Venne eletta membro del ramo cinese della Conferenza internazionale del Movimento anti-aggressione. Dopo la fondazione della Repubblica Popolare, fu vice presidente e vice segretario dell'organizzazione del PCC della prima, seconda e terza Federazione nazionale delle donne, presidente onorario della quarta, vice presidente del Comitato nazionale per la tutela dell'infanzia e presidente onorario dell'Associazione dell'amicizia con l'estero. Fu membro dell'ottavo, nono, decimo, undicesimo e dodicesimo Comitato centrale del PCC, dell'undicesimo e dodicesimo Ufficio politico dello stesso Comitato, secondo segretario generale della Commissione centrale per il controllo della disciplina, membro del primo, secondo e terzo Comitato permanente dell'Assemblea Popolare Nazionale, vice presidente del quarto e quinto Comitato permanente dell'Assemblea Popolare, membro del primo Comitato permanente della Conferenza Consultiva Politica e presidente del sesto Comitato permanente della stessa.

Shi Liang

Song Qingling

Shi Liang (1900-1985), di Changzhou, nella provincia del Jiangsu. Fu vice presidente del quinto e sesto Comitato permanente dell'Assemblea Popolare Nazionale, vice presidente della quinta Conferenza Consultiva Politica e primo ministro della Giustizia del governo popolare centrale. Una delle pioniere e dirigenti del movimento delle donne cinesi, attivista politica e famosa avvocatessa. Nel 1931 iniziò ad esercitare le funzioni di avvocato. Nel 1936 fu arrestata dal governo del Guomingdang per aver diretto il movimento di lotta contro il Giappone per la salvezza della nazione dall'estinzione. Dopo la fondazione della Nuova Cina, fu primo ministro della Giustizia del governo popolare centrale e membro del comitato politico e legale del Dipartimento degli affari politici. Fu rappresentante dell'Assemblea Popolare Nazionale dalla prima alla sesta legislatura, membro permanente della seconda, terza e quarta, membro permanente e vice direttore del Comitato legale della quinta; fu eletta vice presidente aggiunto della seconda sessione della quinta legislatura, vice presidente della sesta, membro permanente della prima, seconda, terza e quarta Conferenza Consultiva Politica, membro del primo comitato centrale dell'Ufficio politico della Lega democratica, vice presidente del primo, secondo e terzo Comitato centrale della Lega e presidente del quarto e quinto, e vice presidente della Federazione nazionale delle donne dalla prima alla quarta edizione.

Wu Yi


Song Qingling

Wu Yi (1938-), vice Primo Ministro del Consiglio di Stato della Repubblica Popolare Cinese, è nata ad Wuhan, nella provincia del Hunan. Si è laureata in ingegneria della raffinazione del petrolio all'Istituto del Petrolio di Pechino, ed è ingegnere di alto livello. Nell'aprile 1962 è entrata nel PCC, iniziando l'attività lavorativa nell'agosto 1962 con l' incarico di tecnico di reparto, dirigente d'ufficio e vice direttore di fabbrica. Dal 1983 al 1988 è stata vice direttore e segretario del Comitato del PCC della Compagnia petrolchimica Yanshan di Pechino. Dal 1988 al 1991 è stata vice sindaco di Pechino. Dal 1991 al 1993 è diventata vice ministro della Cooperazione economica e del commercio con l'estero e vice segretario generale del Comitato del PCC dello stesso Ministero. Nel 1993 è diventata ministro della Cooperazione economica e del commercio con l'estero e segretario generale del partito del Ministero. Dal 1998 al 2003 è stata consigliere di Stato. Nel marzo 2003 è diventata vice Primo Ministro del Consiglio di Stato e nell'aprile ministro della Sanità. E' stata membro supplementare del 13° Comitato centrale del PCC, membro del 14°, 15° e 16° Comitato centrale, membro supplementare del 15° Ufficio politico del Comitato e membro del 16° Ufficio politico dello stesso.