Le famose accademiche cinese

2014-12-24 09:28:07    

La ginecologa Lin Qiaozhi

Medico, nata il 23 dicembre 1901 nell'isola di Gulangyu, a Xiamen, nella provincia del Fujian. Ottenuto il master in medicina nel 1929 all'Istituto di medicina Xiehe (Unione), è stata professoressa e direttrice del reparto di ginecologia dell'ospedale Xiehe, direttrice onoraria dell'Ospedale di Ginecologia e Ostetricia di Pechino e vice direttore dell'Accademia nazionale di Scienze mediche. Agli inizi si è impegnata nelle ricerche sulla respirazione del feto nell'utero, procedendo a profonde ricerche sulle regole della nascita e sviluppo delle cellule tumorali e sull'origine e cura della tubercolosi del bacino femminile, occupandosi anche di divulgazione scientifica e di medicina preventiva per donne e bambini, con una tecnica eccellente. Nel 1955 è diventata membro dell'Accademia delle Scienze, morendo nel 1983.

Il fisico Xie Xide

Fisico, nata il 19 marzo 1921 a Quanzhou, nella provincia del Fujian. Laureata nel 1946 all'Università di Xiamen, nel 1951 ha ottenuto il PHD in fisica al Massachusetts Institute of Technology (MIT), rimanendovi per le ricerche di post-dottorato. In seguito è stata insignita del titolo di PHD onorario da 12 università americane, inglesi, canadesi, giapponesi e della regione ad amministrazione speciale di Hongkong, e del PHD onorario in ingegneria dall'Università giapponese Nihon Touyou Daigaku. Nel 1988 è stata eletta membro dell'Accademia delle Scienze del terzo mondo, membro straniero dell'Accademia americana di Arte e Scienze e professore dell'Università Fudan di Shanghai, occupandosi principalmente di insegnamento e ricerche sulla fisica dei semiconduttori, sugli spettri di energia dei solidi e sulla fisica delle superfici, ottenendo risultati in molti progetti nella veste di principale iniziatrice e organizzatrice delle ricerche nei settori competenti. Negli anni '90 si è impegnata nelle ricerche sulle superfici e sui bordi dei semiconduttori e sullo spettro dei fononi dei super-reticoli su cicli brevi, ottenendo importanti risultati. Nel 1980 è diventata membro dell'Accademia cinese delle Scienze, morendo il 4 marzo 2000.

He Zehui

Fisico nucleare, originaria di Lingshi, nella provincia dello Shanxi, nata nel 1914 a Suzhou, nella provincia del Jiangsu. Laureata nel 1936 all'Università Qinghua, nel 1940 ha conseguito il dottorato in ingegneria dell'Università dell'Industria di Berlino, diventando membro dell'Istituto di ricerche sulla fisica delle alte energie dell'Accademia cinese delle Scienze. Durante la sua permanenza all'Istituto di ricerche di fisica nucleare di Amburgo ha scoperto e ricercato quasi tutti i fenomeni di collisione elastica con scambio di energia fra positroni ed elettroni; durante il lavoro al laboratorio di chimica nucleare dell'Accademia di Francia di Parigi, ha scoperto e ricercato con i collaboratori il fenomeno della terza e quarta fissione dell'uranio; all'inizio della fondazione del paese, ha ricercato e realizzato con successo con i collaborari un'apparecchiatura di monitoraggio ad emulsione di nuclei atomici della sensibilità delle particelle; ha dato importanti contribuiti nella direzione della costruzione di laboratori sperimentali, dell'osservatorio dei raggi cosmici di alta montagna, di palloni per alte atomosfere e degli studi di fisica dei corpi celesti ad alta energia. Nel 1980 è diventata membro dell'Accademia cinese delle Scienze.

Jiang Lijin

Jiang Lijin, chimica, nata a Pechino nel 1919, è attualmente ricercatrice dell'Istituto di chimica dell'Accademia cinese delle Scienze. Laureata nel 1944 alla facoltà di chimica dell'Università Furen, nel 1946 ha ottenuto il dottorato di ricerca e nel 1951 il master dell'Università del Minnesota (USA), seguendo poi corsi di post-dottorato all'Università del Kansas e al Massachusetts Institute of Technology (MIT). Negli anni '50 si è impegnata negli USA nel lavoro di sintesi dei derivati del cortisone e di parte della sintesi della vitamina D. Nel 1955 è tornata in patria, dandosi alle ricerche sui fenoli della lacca, alla sintesi del borazolo e all'analisi delle pellicole ausiliarie ad alta sensibilità. Dopo il 1978 ha svolto ricerche di fotochimica. Le sue principali ricerche comprendono: medicinali tradizionali cinesi-la sintesi dell'Hypocrellin e dei suoi derivati e il meccanismo della fototerapia; la struttura delle alghe e la trasmissione della capacità di fotosintesi. Le due ricerche hanno ottenuto nel 1990 e nel 1993 il secondo premio per le scienze naturali dell'Accademia della Scienze. Nel 1980 è diventata membro dell'Accademia cinese delle scienze.