Presentazione generale della medicina mongola

2014-12-24 09:33:40    

La medicina mongola è una medicina tradizionale che si è formata e sviluppata gradualmente nel corso di una pratica a lungo termine. Ha una lunga storia e ricchi contenuti, è il riassunto delle esperienze e una gemma della saggezza ottenuta dal popolo mongolo nella lotta contro le malattie ed anche una scienza dai vivaci colori etnici e dalle caratteristiche regionali. Ha le caratteristiche del piccolo dosaggio di medicinali, buoni effetti, basso costo e praticità.

Teoria fondamentale della medicina mongola

La medicina mongola spiega i fenomeni fisiologici e patologici con le relazioni tra le tre radici “Hi”, “Shara” e “Badgan”. Il cosiddetto “ Hi” si riferisce alla forza motrice delle funzioni fisiologiche. Il pensiero, il linguaggio, i gesti e tutte le attività funzionali dei vari organi vi sono soggetti. Se “Hi” funziona in modo anomalo, provoca l'indebolimento delle funzioni degli organi interni, con disturbi mentali, insonnia e smemoratezza. “Shara” significa calore, ed agisce sulla temperatura del corpo, sull' energia termica dei complessi di organi e sullo spirito, rinvigorendolo. Con un eccesso di “Shara” compaiono malattie calde, come alito cattivo, vomito acido ed irrequietezza mentale. Il “Badgan” è una sostanza tipo muco che presenta caratteristiche fredde. Se il “Badgan” funziona in modo anomalo, oltre ai sintomi freddi, appaiono anche fenomeni di aumento delle secrezioni a causa del ristagno di liquidi nel corpo.

Terapie caratteristiche della medicina mongola

La terapia del salasso

Si penetra con un ago nelle vene superficiali procedendo ad un salasso, con la fuoriuscita anche del sangue malato, raggiungendo l'obiettivo di cura e prevenzione delle malattie. La terapia del salasso è usata principalmente nella cura delle malattie calde provocate dal sangue o dalla “Shara”, per esempio la febbre alta, gran calore, febbre epidemica, foruncoli, ulcera, artropatia e tubercolosi. Il salasso si suddivide in due fasi, ossia i preparativi e il salasso vero e proprio.

La terapia della coppetta

Questa terapia combina l'applicazione della coppetta al salasso: prima si applica una coppetta su un certo punto, poi la si estrae, traffiggendo leggermente con un ago triangolare la parte gonfia, quindi si applica di nuovo la coppetta, assorbendo il sangue cattivo e il pus, al fine di raggiungere l'obiettivo di migliorare il funzionamento del Qi e del sangue e curare le malattie. Applicando la terapia, si scelgono principalmente i punti del corpo con muscoli robusti ed elastici, senza ossa rilevanti e peli. La caratteristica della terapia è la rapida efficacia, la brevità del ciclo, la facilità e l'assenza di dolori e rischi.

La terapia della moxibustione

La moxibustione è una terapia che utilizza erbe speciali da bruciare su certe parti del corpo, costituendo una parte della suffumicazione. E' suddivisa in moxibustione mongola, di Baishanji, Xiheliu e tiepida.

La terapia con lo yugurt di latte di cavalla

Si tratta di una tradizionale terapia alimentare dell'etnia mongola in grado di rendere robusto il corpo e curare varie malattie, in particolare ha evidenti effetti sullo choc da ferite, il soffocamento ed il dolore alla zona del precordio. Secondo le ricerche, lo yugurt di latte di cavalla contiene molti elementi efficaci e utili alla salute, come zuccheri, proteine, grassi e vitamine, in particolare la vitamina C. Inoltre contiene aminoacidi, acidi del latte, enzimi e micro elementi.

La terapia ortopedica della medicina mongola

La terapia ortopedica della medicina mongola è una terapia dalle caratteristiche etniche, ottenuta dai medici delle varie generazioni del settore per curare le fratture, le slogature e i danni alle strutture morbide. Si suddivide in sei fasi, ossia riaggiustamento, fissazione, massaggio, bagno medicinale, medicazione ed allenamento delle funzioni. Svolge i ruoli di disintossicare, sciogliere i muscoli e far circolare il sangue.