La storia d'amore tra Niu Lang e Zhi Nu

2014-12-24 10:29:41    

Dette queste parole, il vecchio bue crollò al suolo e morì. Niu Lang allora scuoiò il bue e si coprì della sua pelle, poi, portando a bilancia i due figliuoli, si recò nel cielo. Per equilibrare i due bambini, prese una mestola che aveva a portata di mano e la attaccò ad una estremità del fardello.

Giunto nel cielo, Niu Lang corse come il vento tra le stelle splendenti. Vedendo avvicinarsi la Via Lattea gli sembrò di vedere anche la moglie Zhi Nu. Niu Lang era molto contento, mentre i bambini, agitando le manine, gridavano all'unisono: “Mamma, mamma!” Ma Niu Lang non sapeva che cosa li aspettava: erano appena arrivati alla sponda del fiume per passarlo a guado, quando dall'alto del cielo spuntò ad un tratto una mano di donna. Infatti, la nonna materna, spazientita, si era tolta dai capelli la spilla d'oro e con essa tracciò un solco lungo la Via Lattea così il corso d'acqua diventò un fiume impetuoso.

Davanti a questo fiume celeste, Niu Lang e i suoi figliuoli non potevano far altro che piangere: le loro lacrime erano incessanti come le acque del fiume celeste.

“Babbo, svuotiamo l'acqua del fiume con questa mestola fino a quando esso non sarà asciugato!” La bambina propose con ingenuità. “Bene! Portiamo via tutta l'acqua del fiume!” Indignato, Niu Lang acconsentì senza alcuna esitazione.

Poi ha preso la mestola e cominciò a togliere via l'acqua del fiume. Quando si stancava, i figliuoli l'aiutavano con tutti gli sforzi. Il fuo fermo e costante amore commosse finalmente il severo Imperatore Celeste e la nonna materna di Zhi Nu dal cuore freddo, i quali permisero ai due innamorati di incontrarsi una volta all'anno, la sera del setttimo giorno del settimo mese lunare. Quel giorno, le gazze sarebbero venute a formare un ponte e su questo i due coniugi si sarebbero incontrati e avrebbero scambiato parole di amore e di nostalgia.

Da allora, Niu Lang e i suoi figli vissero nel Cielo, e si guardavano da lontano con Zhi Nu che viveva sull'altra riva del Fiume celeste. Ancora oggi, d'autunno, tra le innumerevoli stelle del cielo notturno, possiamo vedere due stelle più grandi, che brillano ai due lati del fiume celeste: sono la stella Altair e quella Vega. Si allineano con Altair altre due stelle più piccole: si dice che siano i loro figliuoli.