La leggenda dell’umiliazione di Han Xin

2014-12-24 11:34:03    

La dinastia Qin, nel secondo secolo a.C., fu la prima dinastia feudale unificata della storia cinese; in quest'epoca la grande Muraglia acquistò dimensioni iniziali. Tuttavia per la tirannia dei due imperatori padre e figlio, il regime Qin durò solo 15 anni. Alla fine della dinastia scoppiarono ovunque rivolte contadine e comparvero molti eroi, tra cui il famoso generale Han Xin.

Han Xin, un famoso generale dell'antichità cinese, nacque in una famiglia povera e perse da piccolo i genitori. Prima di manifestare il proprio valore militare, non sapeva commerciare, nè voleva fare il contadino, inoltre la sua famiglia non possedeva beni, quindi conduceva una vita povera e disprezzata, mangiando saltuariamente. Tuttavia aveva buone relazioni con un piccolo funzionario locale e andava spesso da lui a mangiare gratuitamente, ma passato un certo tempo ciò dette fastidio alla moglie del funzionario, che anticipò l'ora del pranzo: una volta arrivato, Han Xin non trovava più nulla da mangiare, per cui, infuriato, interruppe le relazioni con il funzionario.

Per sopravvivere, Han Xin non potè che andare al fiume Huai a pescare, ed ecco che una vecchia che lavava i vestiti vide che non aveva nulla da mangiare, allora gli dette parte del proprio cibo. Questo per una decina di giorni. Han Xin ne fu molto commosso, e disse alla donna: “Un giorno ti ricompenserò sicuramente!” Ma udendo questo la donna si arrabbiò, dicendo: “Sei un uomo grande e grosso ma non riesci a mantenerti, vedendoti così disgraziato ti ho dato da mangiare, senza alcuna speranza in una ricompensa!” Han Xin allora si vergognò profondamente e decise di fare qualcosa di veramente straordinario.

Nel paese natale di Han Xin, la città di Huaiyin, alcuni giovani lo guardavano con disprezzo. Un giorno un ragazzino, vedendo che il poderoso Han Xin portava sempre con sè una spada, pensando che fosse un codardo, lo fermò al mercato e gli disse: “Se sei coraggioso, tira fuori la spada e colpiscimi; se sei vigliacco, passami sotto le gambe!” La gente all'intorno capì che era un modo per mortificare Han Xin, e non sapeva come questi avrebbe reagito. Dopo aver riflettuto, senza dir nulla, Han Xin passò sotto le gambe del ragazzo. Tutti risero, pensando che Han Xin fosse un vigliacco. Si tratta della leggenda tramandatasi come “l'umiliazione” di Han Xin.

In realtà Han Xin era un buon stratega. Vedendo che la società si trovava i una fase di passaggio interdinastico, studiò con attenzione l'arte militare, esercitandosi nella tecnica, fiducioso che un giorno sarebbe venuta la sua ora. Nel 209 a.C. scoppiò in tutto i paese la rivolta contadina contro per la dinastia Qin, ed Han Xin entrò a far parte di un contingente piuttosto forte, il cui capo era il futuro primo imperatore della dinastia successiva, Liu Bang. All'inizio Han Xin era solo un piccolo funzionario incaricato del trasporto dei cereali, senza grandi soddisfazioni. Poi conobbe Xiao He, consigliere di Liu Bang, discutendo spesso con lui gli affari politici e militari. Xiao He capì che Han Xin era molto capace, quindi lo raccomandò con insistenza a Liu Bang, ma questi non intendeva utilizzarlo.

Un giorno, deluso, Han Xin lasciò di nascosto le truppe di Liu Bang ed entrò fra i rivoltosi. Saputa la notizia, senza dir nulla a Liu Bang, Xiao He si mise ad inseguirlo al galoppo. Saputolo, Liu Bang pensò che i due fossero fuggiti, ma dopo due giorni Xiao He e Han Xin fecero ritorno. Liu Bang ne fu sorpreso e felice, chiedendo a Xiao He cosa fosse successo. Xiao He rispose: “L' ho inseguito per Voi!” Liu Bang, non riuscendo a capire, chiese: “Sono fuggiti una decina di generali e non li hai inseguiti, perché hai inseguito solo lui?” Xiao He rispose: “Erano persone mediocri facili da ottenere, mentre Han Xin è un talento unico. Se volete conquistare il mondo, a parte Han Xin, non troverete altri in grado di fare grandi piani.” Liu Bang osservò: “Allora sarà un generale sudordinato a te!” Xiao He desse: “Come semplice generale, non è detto che voglia rimanere...” Liu Bang aggiunse: “Allora sarà il comandante generale!” Da allora Han Xin passò da funzionario del trasporto dei cereali a comandante generale, aiutando Liu Bang nella sua corsa al trono e stabilendo grandi meriti in ogni battaglia.