Il Prestito delle frecce

2014-12-24 11:44:06    

Verso il 3° secolo d.C., la Cina si trovava in un periodo di equilibrio fra i tre Stati di Wei, Shu e Wu. Tra questi Wei occupava il nord, Shu il sud-ovest e Wu il sud del paese. Una volta Wei inviò truppe ad attaccare per via fluviale Wu situato lungo corso del Fiume Azzurro. Poco dopo le truppe di Wei raggiunsero un luogo poco lontano da Wu e si accamparono presso il fiume, cercando l'occasione di attaccarlo.

Il maresciello di Wu Zhou Yu, dopo aver studiato la situazione delle truppe di Wei, decise di difendersi con archi e frecce dai nemici. Tuttavia come fabbricare in un breve tempo le 100 mila frecce necessarie alla battaglia? Secondo le condizioni degli artigiani del tempo, per fabbricare queste frecce occorrevano 10 giorni, un tempo troppo lungo per la difesa di Wu.

Proprio allora lo stratega dello Stato di Shu Zhu Geliang era in visita nello Stato di Wu. Zhu Geliang era estremamente intelligente, per cui Zhou Yu gli chiese come fabbricare il più velocemente possibile le frecce necessarie. Zhu Geliang disse a Zhou Yu che sarebbero bastati tre giorni. Tutti ritenevano che fosse esagerato, tuttavia Zhu Geliang firmò ordine secondo cui se non onorava il compito nel tempo previsto, poteva essere decapitato.

Accettato il compito, Zhu Geliang non era affatto ansioso. Egli disse al ministro di Wu Lu su che fabbricare un numero tale di frecce era naturalmente impossibile con metodi comuni. In seguito gli chiese di preparare 20