Il cavallo posato su una rondine in volo

2014-12-24 14:18:31    

Il cavallo posato su una rondine in volo

Chiamato anche “Cavallo di bronzo al galoppo”, è alto 34,5 cm, lungo 45 cm e ampio 10 cm. Realizzato al tempo della dinastia degli Han Orientali e proveniente dalla tomba di Leitai a Wuwei, nella provincia del Gansu, è conservato nel Museo provinciale.

Nell'antichità cinese i cavalli erano il mezzo più rapido ed efficace in battaglia, nei trasporti e nelle comunicazioni. Una forte cavalleria era un'imprescindibile condizione militare del contrattacco alle aggressioni degli Unni da parte della dinastia Han e del mantenimento della stabilità nel nord, quindi l'amore degli Han per i cavalli superò quello di qualsiasi altra dinastia, essendo considerati un simbolo della dignità nazionale, della forza statale e delle imprese eroiche. Una moltitudine di figure di cavalli comparve quindi nella scultura e artigianato della dinastia Han, la più straordinaria delle quali è questo “Cavallo posato su una rondine in volo”, famoso in tutto il mondo.

Il destriero al galoppo ha un corpo forte e vigoroso, la testa alta inclinata verso sinistra e la coda volante, con tre zampe in movimento nel vuoto mentre solo la posteriore destra è posata sul dorso di una rondine dalle ali spiegate. Il corpo tondo e robusto esprime la grande forza del destriero, tuttavia i suoi movimenti sono così leggeri da far quasi dimenticare che tutto il suo peso posa tramite una zampa sul dorso di una rondinella.

“Il cavallo posato su una rondine in volo” è una gemma dell' intelligenza, della ricca fantasia, dello spirito romantico e dell'alta tecnica degli artisti della dinastia Han ed anche un raro tesoro dell'arte della scultura dell'antica Cina.