Com’è stato fuso il più grande recipiente di bronzo (ding) del mondo?

2014-12-24 14:42:49    

Nel marzo 1939, nei campi a nord del villaggio Wuguan, presso Anyang, nella provincia del Henan, Cina centrale, emerse il più grande recipiente di bronzo per sacrifici (ding) del mondo, chiamato Simuwu. Pesante 875 kg, alto 133 cm, lungo 110 e ampio 78, a cosa serviva e come fu realizzato? Il Ding Simuwu era utilizzato durante i sacrifici: secondo l'illustrazione degli esperti, il termine Simuwu significa “sacrificio alla madre Wu”. Secondo quanto confermato dalle ricerche, il Ding Simuwu fu usato da un imperatore della dinastia Shang per sacrificare alla madre Wu. In passato, gli esperti ritenevano che per la realizzazione di un enorme bronzo si fondessero separatamente i manici, il corpo e i piedi, poi combinati in un tutto unico. Tuttavia, secondo recenti ricerche di esperti interessati, il Ding Simuwu fu realizzato col metodo tradizionale dello stampo unico. I piedi e il corpo risultano infatti un tutto unico. Tre piedi servivano come aperture per versare il bronzo e il quarto per lo sfiato dell'aria. Nel corso della fusione, un grande forno era sistemato all'esterno dei piedi, dopo che il bronzo era fuso, il liquido era versato attraverso i piedi nello stampo, aggiungendo in seguito i manici. Così venne realizzato l'enorme Ding Simuwu.