Il gatto-tegola

2014-12-24 16:20:00    

Il gatto-tegola

Gli edifici cinesi prestano grande attenzione alla decorazione del tetto. Dopo la dinastia Han (206a.C.-220 d.C.) si iniziò a porre ai lati del colmo del tetto una struttura a forma di coda di gufo. Secondo la leggenda, la coda di gufo corrisponderebbe alla balena, in grado di spruzzare acqua, quindi la sua figura sul tetto simboleggia la prevenzione degli incendi. In seguito si sistemarono per lo più pesci o code di drago, con lo stesso significato. Oltre al pesce e al drago, molti animali simboli di fortuna finirono sui tetti: scolpiti, in ceramica o maiolica hanno tutti un certo significato, come il gufo che può prevenire gli incendi. L'animale della figura è un gatto di terracotta su una tegola, della provincia dello Yunnan. La figura del gatto è strana ed esagerata, con una grande bocca aperta, occhi prominenti e testa piatta e rotonda, sproporzionata rispetto al corpo. Le zampe anteriori reggono la figura degli otto trigrammi. Il gatto è raffigurato eretto e l'intera struttura è collegata alla tegola semicircolare.

Figura:Tegola-gatto, provincia dello Yunnan