Il muro delle ombre del Tempio di Confucio di Lingshi, nella provincia dello Shanxi

2014-12-24 16:22:36    

Nell'architettura popolare tradizionale cinese, per mantenere la privacy dell'abitazione veniva eretto un muro decorativo simile ad un paravento fuori dall'ingresso o tra questo e l'ala principale della casa, chiamato muro delle ombre. Nella provincia dello Shanxi, come componenti delle residenze dei ricchi mercanti locali, i muri delle ombre hanno proprie caratteristiche particolari, una ricca decorazione e un valore estetico unico.

Il muro delle ombre del Tempio di Confucio di Lingshi, nella provincia dello Shanxi

La figura presenta il muro delle ombre (qui detto “di mezzogiorno”) del Tempio di Confucio del villaggio di Jingsheng, distretto di Lingshi, provincia dello Shanxi. Scolpito su entrambe le facce, presenta al centro una scultura a traforo sul tema “la carpa varca la soglia della porta del drago”, alta 7 metri e larga una decina: la porta ad arco del drago è magnifica, con onde fluttuanti e due draghi volteggianti dal capo visibile, coda nascosta ed artigli vaghi fra le nubi; uno dei due spruzza acqua dalla bocca e si getta verso il centro dell'arco.

Anche un pesce si getta verso l'arco, col capo ormai da drago e la coda ancora da pesce, nell'attesa di diventare alla fine un drago. Ci sono altre sette carpe che solcano le onde. L'intera scena è dinamica e spettacolare. Il Tempio di Confucio di Jingshen era un tempo una scuola molto frequentata da cui uscirono molti funzionari, per cui il muro era molto apprezzato per il suo significato di buon auspicio.