Il Xun

2014-12-25 09:12:29    

Il Xun, un tipo di ocarina, è uno dei più antichi strumenti a fiato cinesi, con una storia di circa 7000 anni.

Secondo la leggenda, sarebbe originato da un attrezzo da caccia detto “meteora di pietra”. Nell'antichità spesso la gente fissava ad una corda una pietra rotonda o una palla di fango lanciandole poi contro uccelli o animali. Alcune palle erano vuote e risuonavano in volo, quindi trovandolo divertente si iniziò a suonarle, così la meteora di pietra si è man mano trasformata nel Xun.

Il Xun

All'inizio questo era di pietra e osso, diventando poi di ceramica, con diverse forme: ovale, a palla, a pesce e a pera, fra cui quello a pera risulta il più comune.

La parte superiore ospita l'imboccatura, il fondo è piatto, mentre le pareti hanno fori sonori. Le forme più antiche avevano un unico foro, aumentati in seguito, mentre solo alla fine del 3° secolo a.C. comparvero sei fori.

Il professor Cao Zheng del Conservatorio centrale cinese ha iniziato a realizzare riproduzioni di antichi modelli di Xun in ceramica a partire dagli anni ‘30 del secolo scorso. In seguito, sulla base del Xun a 6 fori a forma di pera, il professor Chen Zhong del Conservatorio di Tianjin ha creato un Xun a 9 fori di ceramica purpurea di Yixing, nella provincia del Jiangsu. Questo mantiene non solo la forma e la tonalità originarie del Xun tradizionale, ma presenta un ampliamento del volume e registro musicale, può interpretare la scala musicale e i semitoni, il che lo rende uno strumento in grado di cambiar tono, con una tonalità antica, profonda, bassa e maestosa, decisamente unica.

La nascita del Xun a 9 fori simboleggia la ripresa della vitalità dell'antico Xun cinese. In seguito uno studente del professor Chen Zhong, Zhang Liangshan, della troupe di canto e danza della provincia del Hubei, ha creato un Xun a 10 fori di palissandro, risolvendo il problema dell'impossibilità dei toni alti dello strumento.

Il Xun era tradizionalmente utilizzato nella musica di corte, suddiviso in Songxun e Yaxun. Il primo è piuttosto piccolo, tipo un uovo, e suona toni alti, mentre il secondo è più grande, con toni bassi e profondi, ed è spesso utilizzato insieme ad un flauto di bambù detto Chi. Il “Classico delle poesie”, il più antico testo di poesia della Cina, comprende il verso: Bo suona il Xun e Zhong il Hu”, che significa: uno suona il Xun e l'altro il Hu, per indicare l' armonioso e profondo affetto fraterno.


Ascolto del motivo: ''Canto di Chu''