Il flauto a cucurbita

2014-12-25 09:14:10    

Il flauto a cucurbita è uno strumento a fiato delle minoranze etniche cinesi, molto amato dalle etnie Dai, Achang e Wa residenti nel sud-ovest del paese.

Il flauto a cucurbita ha una lunga storia, con origini in epoca pre-Qin (prima del 221 a.C.). Tuttavia la struttura del flauto attuale mantiene ancora le caratteristiche degli antichi strumenti del genere.

La forma e la struttura del flauto a cucurbita sono particolari, consistendo in un'intera cucurbita, tre tubi di bambù e tre molle di metallo. All'estremità del picciolo della zucca si inserisce un tubo di bambù come imboccatura dello strumento, mentre la cucurbita fa da cassa di risonanza; sotto la cucurbita si inseriscono tre tubi di bambù di diversa dimensione, ognuno dei quali reca una molla di rame o d'argento, il tubo centrale più grosso contiene 7 fori che permettono di suonare varie melodie, mentre i due tubi laterali emettono solo note in risonanza con quello principale.

Il flauto a cucurbita

Come gli altri tipi di flauto, il volume sonoro del flauto a cucurbita è ridotto, tuttavia la tonalità del tubo principale è dolce e fine, e con l'accompagnamento del suono continuo dei due tubi laterali, provoca una sensazione di sogno e mistero. Visto che il suo vibrato è dolce e fluttuante come della seta in movimento, lo strumento è anche chiamato “Seta di cucurbita”.

A causa delle differenze etniche e regionali, il flauto a cucurbita delle altre minoranze della provincia dello Yunnan è diverso come forma e metodo d'uso. Tuttavia tutti hanno una caratteristica comune, ossia sono spesso utilizzati per interpretare motivi popolari di montagna, in particolare dal ritmo scorrevole. Con note lunghe e ricche di coordinamento, il suono risulta armonioso e piacevole, riuscendo ad esprimere a fondo i sentimenti dell'interprete.

In seguito i musicisti cinesi hanno riformato il flauto a cucurbita. Questi nuovi strumenti mantengono la tonalità e lo stile particolari del flatuo a cucurbita tradizionale, con un aumento del volume sonoro e l'ampliamento del registro, arricchendo l'acustica e la forza espressiva. In questo modo il flauto a cucurbita, uno strumento tradizionale delle minoranze etniche è salito sul palcoscenico e al seguito delle tournèe all'estero dei musicisti cinesi, si è fatto conoscere sulla scena artistica mondiale.


Ascolto del motivo: ''Il bambù della Coda di Fenice sotto la luna''