Zhou Xiaoyan

2014-12-25 10:10:37    

Zhou Xiaoyan

Zhou Xiaoyan (1918-): soprano leggero, educatrice di musica vocale e professore a vita del Conservatorio di Shanghai.

Nata nel 1918 in una grande famiglia di industriali e commercianti di Wuhan, nella provincia del Hubei, il padre Zhou Changguo era un imprenditore dall' ideologia avanzata. Amante della musica, su influenza del padre, cominciò a sviluppare un forte interesse in merito sin dall'infanzia.

Nel settembre 1935 Zhou Xiaoyan, appassionata di musica, superò l'esame di ammissione alla Scuola speciale statale di musica di Shanghai, specializzandosi in musica vocale. Nel 1937, con lo scoppio della guerra antigiapponese, fu costretta a interrompere gli studi e a tornare a Wuhan.

Alla fine del 1938 ella raggiunse alla fine Parigi, dove conobbe il famoso compositore Tchedrin col cui aiuto entrò al Conservatorio russo della città per studiare musica vocale. Nell'ottobre 1945, dopo sette anni di duri sforzi, salì finalmente sul palco del Teatro dell' Opera di Parigi. Pur trattandosi della sua prima esperienza, con la sua tecnica raffinata e la sua magnifica voce seppe conquistarsi il difficile pubblico francese. In seguito si recò su invito in Cecoslovacchia a partecipare al Concerto della Primavera di Praga. La sua performance venne coronata da grande successo, il che le valse l'appellativo di “usignolo cinese”.

Nell'ottobre 1947, dopo nove anni, per amore per il paese natale, Zhou Xiaoyan è tornata in patria. Allora la Cina era ancora sotto il governo del Guomingdang e la popolazione viveva in miseria, il che la colpì a fondo, portandola a percorrere in lungo ed in largo il paese per cantare per gli studenti progressisti.

Nel 1949, con la fondazione della Nuova Cina, Zhou Xiaoyan ha dato il benvenuto ad una vita completamente nuova, diventando insegnante della facoltà di musica vocale del Conservatorio di Shanghai ed iniziando così la sua carriera di insegnante.

Il decennio della rivoluzione culturale è stato la fase più terribile nella sua vita: in questi dieci anni non ha potuto nè cantare nè occuparsi normalmente dell' insegnamento, tuttavia l'amore per la causa della musica vocale l'ha sempre sostenuta nella persistenza nell'arte e nella resistenza, infatti il famoso tenore Wei Song è uno studente da lei formato proprio durante la rivoluzione culturale. Attualmente i musicisti interni ed esteri giudicano di livello mondiale le performance di Wei Song.

Dopo la conclusione della rivoluzione culturale Zhou Xiaoyan ha ricominciato a formare gli studenti. Nel 1984, durante il concorso internazionale di musica vocale di Vienna, quattro suoi studenti hanno ottenuto tre medaglie d'oro e una d'argento, un risultato che impressionò a fondo il settore musicale internazionale.

Per dare nuova vita e sviluppo alla causa dell'opera lirica cinese, formare cantanti d'opera e rafforzare gli scambi e la cooperazione nel campo della cultura musicale internazionale, nel maggio 1988 Zhou Xiaoyan ha fondato al Conservatorio di Shanghai il “Centro per l'opera lirica Zhou Xiaoyan”. Nel 1989 il centro ha iniziato a provare l'opera “Rigoletto”, che ha poi ottenuto un gran successo.

Da più di 50 anni, i cantanti formati dalla professoressa Zhou hanno ottenuto molti onori per la Cina in concorsi internazionali e interni. In particolare alcuni suoi studenti si sono esibiti al Metropolitan Opera House di N.Y. e al Teatro dell'Opera di San Francisco, interpretando i ruoli principali. La professoressa Zhou ha formato un gran numero di eccellenti esponenti del settore della musica vocale, alcuni dei quali insegnano in università e istituti cinesi, altri sono molto attivi sulla scena operistica interna ed estera ed altri ancora hanno ottenuto i massimi premi in importanti concorsi internazionali, come Liao Changyong, Zhang Jianyi e Gao Manhua.


Ascolto del motivo: '' Il motivo della Grande Muraglia''