Liu Dehai

2014-12-25 10:17:42    

Liu Dehai

Il famoso suonatore di Pipa (il liuto cinese) Liu Dehai è un eccellente rappresentante della generazione di musicisti maturati alla fine degli anni '50; noto con gli appellativi di “maestro di pipa” e “tesoro di Stato”, gode di una grande fama sia all'interno del paese che all'estero.

Liu Dehai è nato nel 1937 a Shanghai, ma è originario del distretto di Cangxian nella provincia del Hebei. Già ai tempi della scuola media amava molto la musica folcloristica, dimostrando un notevole talento musicale. Nel 1950, a tredici anni, ha iniziato a studiare strumenti musicali come l'Erhu e il flauto di bambù, entrando poi nell'orchestra dilettante di musica tradizionale della Radio di Shanghai; nel 1954 è diventato allievo di Lin Shicheng, famoso maestro di pipa ed erede della scuola di Pudong. Nel 1957 è entrato al Conservatorio centrale a studiare la pipa.

L'interpretazione di Liu Dehai è pulita, con tonalità stupende e una tecnica matura, dolce e raffinata. Le sue melodie letterarie sono fini e commoventi e quelle marziali emozionanti, con una forte attrattiva artistica che lascia nel pubblico una chiara impressione. Assorbito tutto il possibile sulla base della tecnica di interpretazione della scuola di Pudong, ha studiato in seguito con Cao Anhe della scuola di Chongming, Sun Yude della scuola Wang di Shanghai e Yang Dajun della scuola Zhuying, assimilandone il meglio, sviluppando a fondo la tecnica di base di interpretazione della pipa e dotandosi di una profonda base di musica tradizionale.

Sulla base della tecnica tradizionale di interpretazione e secondo le richieste dei contenuti dei motivi, egli ha rinnovato in modo creativo i metodi di interpretazione e il trattamento delle melodie. Per esempio una grande innovazione è stata la liberazione del pollice della mano sinistra, mentre secondo la tecnica tradizionale questo non è responsabile di premere i tasti .

I motivi interpretati da Liu Dehai sono molto ampi, da classici dell'antichità come “Agguato da tutte le direzioni” e “Neve bianca di primavera” a motivi moderni come “I cinque eroi del monte Langya”, “Aria di danza dell'etnia Yi” e “Canto popolare per il Partito Comunista”. Ascoltando le sue interpretazioni di “I cinque eroi del monte Langya”, “Le due sorelle della prateria” e “Agguato da tutte le direzioni”, si ha l'impressione che egli narri vicende storiche con lo strumento, in modo chiaro e vivace, portando il pubblico all'interno della storia, con vertici tecnici sorprendenti.

Per popolarizzare la musica, Liu Dehai ha adattato molti motivi come “Il fiume Liuyang”, “Rimani, ospite venuto da lontano!”, “Il canto dei partigiani” e “Sbocciano i fiori di calimera” in assoli per pipa dal tono elegante e al tempo stesso popolare, Inoltre ha composto molti motivi per pipa ricchi di significato filosofico, come “Pagine di vita”- “Il cigno” e “Il vecchio bambino”, “Pagine idilliache”-“Viaggio nel paese natale” e “Meditazione su un dito”, “Pagine religiose”- “Guanyin della goccia d'acqua” e “Arhat felice”. Ha ottenuto fruttuosi risultati nelle ricerche sull' innovazione delle tecniche di uso delle dita, attivando nuovi concetti di creazione musicale.

Dal 1978 al 1981 Liu Dehai ha collaborato con le orchestre sinfoniche di Boston e di Berlino ovest e col famoso direttore Seiji Ozawa per interpretare a Pechino, negli USA e a Francoforte il concerto per pipa “Le due sorelle della prateria”, molto bene accolto dagli spettatori cinesi e stranieri, scrivendo una nuova e brillante pagina dell'integrazione tra musica cinese e occidentale.

La sua rigorosa formazione professionale, una lunga pratica sul palcoscenico e di insegnamento e l'ampia esperienza lo hanno dotato di una profonda preparazione musicale, eccellendo nell'interpretare le connotazioni interne delle melodie. Attualmente è professore del Conservatorio centrale cinese, consigliere permanente dell'Associazione cinese dei musicisti, vice direttore della Commissione dell'arte della recitazione e membro della Federazione nazionale dei letterati e degli artisti. Ha compiuto visite, si è esibito ed ha insegnato in oltre 30 paesi e regioni del mondo, procedendo anche ad efficaci esperimenti e contribuendo all'integrazione tra pipa e orchestra sinfonica, aprendo un nuovo quadro negli scambi culturali internazionali della pipa.

Ascolto del motivo: “Agguato da tutte le direzioni”