Il risanamento dell’inquinamento

2014-12-25 14:52:45    

Negli ultimi anni il governo cinese ha stabilito parecchie zone principali di risanamento dell'inquinamento, inoltre ha elaborato e applicato la pianificazione, l'amministrazione e la politica sui bacini inquinati e la politica sul controllo del volume totale degli scarichi inquinati. Alla fine del 2002 il governo aveva allocato oltre 40 miliardi di Yuan, moneta cinese, nella tutela ambientale della zona del serbatoio e della diga delle Tre Gole del Fiume Azzurro. Nel 2001 le principali fonti di inquinamento della zona del serbatoio sono state ridotte di 37 unità, mentre le acque di scarico industriali di una sessantina di imprese sono diminuite del 15,6% rispetto all'anno precedente; la quantità totale dei vari scarichi inquinanti è stata di 8.000 tonnellate, tra cui gli scarichi che richiedono ossigeno chimico sono diminuiti del 48.3%. A partire dal 2002 il bacino del Lago d'acqua dolce Taihu, che copre una superficie di 36.900 Kmq ed era gravemente inquinato, è stato inizialmente risanato, con l'introduzine di acqua pulita dal Fiume Azzurro. Questa iniziativa ha evidentemente migliorato il quadro idrico del bacino del Lago Taihu. La percentuale dei forsforo, azoto e permanganato, principali sostanze inquinanti, si è ridotta rispettivamente del 56%, del 25% e del 9% rispetto ai quattro anni precedenti. Grazie a ciò la qualità dell'acqua potabile del Lago Taihu portata a Shanghai e in altre città è evidentemente migliorata, con 10 milioni di persone beneficate da questa iniziativa.

Nel contempo su scala nazionale sono stati svolti il monitoraggio e il risanamento della qualità atmosferica. Nel 2002 la qualità atmosferica urbana in tutto il paese si è continuamente elevata. Tra le 339 città sottoposte a monitoraggio dai dipartimenti della tutela ambientale, 117 hanno raggiunto o superato gli standard del secondo grado della qualità atmosferica stabilito dallo Stato; la qualità atmosferica di 10 città, tra cui Haikou, Sanya e Zhaoqing, ha raggiunto gli standard del primo grado. Il risanamento atmosferico di Pechino ha registrato evidenti risultati. Nel 2002 i giorni in cui la qualità atmosferica ha raggiunto o superato il secondo grado sono stati 210, 19 in iù rispetto all'anno precedente. Per la maggior parte delle città del paese gli scarichi delle auto hanno raggiunto gli standard n.1 europei. Pechino ed altre grandi città hanno già iniziato l'applicazione degli standard n.2 europei.