Le convezioni internazionali sull’ambiente firmate dalla Cina

2014-12-25 15:06:00    

Assumendo un atteggiamento positivo e responsabile verso la causa internazionale della tutela del quadro ambientale e delle risorse, la Cina ha aderito a circa 30 convenzioni e trattati in merito. Ecco di seguito l'elenco delle convenzioni internazionali a cui ha aderito la Cina sulla tutela dell'ambiente e delle risorse:

La Convenzione sulla prevenzione dell'inquinamento da petrolio degli oceani (1954, Londra)

La Convenzione sulla pesca e sulla tutela della risorse biologiche di alto mare (1958, Ginevra)

La Convenzione internazionale sul controllo della pesca alle balene (1946, Washington)

L'Accordo sulla tutela della flora dell'Asia sud-orientale e del Pacifico (1956, Roma)

La Convenzione sulle piattaforme continentali (1958, Ginevra)

Il Trattato sull'Antartide (1959, Washington)

La Convenzione dell'Organizzazione meteorologica mondiale (1947,Washington)

La Convenzione internazionale sulle responsabilità civili dei danni dell'inquinamento da petrolio 1969, Bruxelles

La Convenzione sulla tutela del Patrimonio culturale e naturale mondiale (1972, Parigi)

Il Trattato sui principi da osservare nei settori dell'esplorazione e utilizzo dello spazio esterno, ivi comprese le attività sulla Luna e altri corpi celesti, da parte dei vari paesi (1972, Mosca)

La Convenzione sulla prevenzione dell'inquinamento degli oceani dovuto agli scarichi di rifiuti e di altre sostanze (1972, Londra)

La Convenzione sull'interdizione dello sviluppo, produzione e stoccaggio di armi biologiche e sulla loro distruzione (1972, Londra)

Il Protocollo sugli interventi in alto mare in seguito all'inquinamento da materiali diversi dal petrolio (1973, Londra)

La Convenzione internazionale sulla prevenzione dell'inquinamento causato dalle navi (1978, Londra)

La Convenzione sulla tutela dei materiali e delle sostanze nucleari (1979, Vienna)

La Convenzione di Vienna sulla tutela della fascia di ozono (1985, Vienna)

La Convenzione sul soccorso urgente agli incidenti nucleari e legati alle radiazioni nucleari (1985, Vienna)

La Convenzione sulla pronta comunicazione degli incidenti nucleari (1986, Vienna)

Il Protocollo di Montreal sui materiali che consumano la fascia di ozono (1987, Montreal)

La rete dei centri di acquicoltura dell'Asia e del Pacifico (1988, Bangkok)

La Convenzione di Basel sul controllo del trasferimento e trattamento dei rifiuti pericolosi 1989, Basel

La Convenzione-quadro sui cambiamenti climatici dell'Onu (1992, Rio de Janeiro)

La Convenzione sulla biodiversità (1992, Rio de Janeiro)

L'Accordo sulla tutela congiunta delle foreste e la prevenzione degli incendi fra i governi della Repubblica Popolare Cinese e dell'Unione Sovietica (firmato nel 1980)

L'Accordo sulla tutela degli uccelli migratori e del loro habitat fra i governi della Repubblica Popolare Cinese e del Giappone (firmato nel 1981)

L'Accordo sulla tutela degli uccelli migratori e del loro habitat fra i governi della Repubblica Popolare Cinese e dell' Australia (firmato nel 1986)

L'Accordo di cooperazione sull'utilizzo pacifico dell'energia nucleare fra la Repubblica Popolare Cinese e la Repubblica del Pakistan (firmato nel 1986)

Inoltre la Cina appoggia attivamente molti importanti documenti circa la tutela internazionale dell'ambiente e delle risorse, introducendone lo spirito nelle proprie leggi e politiche. Fra questi figurano: la Dichiarazione sull'ambiente umano dell'Onu, emessa nel 1972 a Stoccolma, il Programma di tutela delle risorse naturali mondiali emesso nel 1980 da molti paesi, la Dichiarazione di Nairobi emessa nel 1982 a Nairobi, e la Dichiarazione di Rio de Janeiro sull'ambiente e lo sviluppo, emessa nel 1992 a Rio de Janeiro.